Alla scoperta del parco!

Parco
della lettura
di Morgex

 
 
 

Alla scoperta del parco!

 

Un parco per giocare

 
 

Quattro postazioni di gioco per divertirsi andando a caccia di parole!

Per i più intrepidi il Parco offre un misterioso labirintario: per uscirne indenne, dovrai affrontare sette parole molto rare…

Se invece desideri immergerti nel libro del momento, niente di meglio del grande gioco dell’oca! con le sue 63 caselle giganti distribuite su ampie dune erbose ti permetterà di conoscere in un baleno i più affascinanti personaggi della letteratura per ragazzi e vivere con loro incredibili avventure e peripezie.

Lo scorrere del ruscello ti inviterà a creare un flusso ininterrotto di pensieri e parole, ma attenzione! meglio ripassare prima le regole della divisione in sillabe…

Sei un sognatore? allora dirigiti subito verso la casetta sull’albero, dove potrai metterti alla prova e immaginare nuove storie, da condividere con gli altri o custodire nel cassetto. Perché non cimentarti anche nell’elaborazione di una divertente storia coinvolgendo più autori?

 

Un parco per condividere

 
 

All’interno del Parco ci sono due zone per piccoli spettacoli, letture musicate, atelier, momenti di incontro e discussione: consulta le news per scoprire tutti gli appuntamenti!
E perché non lasciare anche qualche consiglio di lettura nei libri affidati alle aree bookcrossing? Brevi “messaggi nella bottiglia” da condividere attraverso segnalibri e post-it!

Un parco per leggere

 
 

Rilassanti sedute erbose e comode panchine lungo il fiume o in mezzo a un prato fiorito permetteranno ai visitatori di trovare lo spazio adatto per leggere in tutta tranquillità il libro portato da casa o scovato nelle aree bookcrossing del Parco e del paese di Morgex.
I piccoli “lettori in erba” e le loro famiglie potranno approfittare di una bella conca ombreggiata per condividere il piacere di stare insieme, leggendo un libro ed osservando la natura intorno a loro! Il punto lettrici e lettori in erba verrà animato regolarmente dai volontari del progetto “Nati per leggere”.

 

Un parco per osservare

 
 

Il Parco della Lettura sorge in un’area in cui la natura gioca un ruolo fondamentale: dalla piazza sospesa sull’acqua si possono ammirare il Monte Bianco e l’imponente catena di montagne che lo circondano, ma anche il fiume Dora, che costeggia il parco.
Un’accurata selezione delle specie botaniche e un suggestivo giardino fiorito assicurano tutto l’anno ai visitatori una gradevole immersione nel verde e la scoperta di colori, profumi, sfumature, suoni…

 

Un parco per ricordare

 
 

Il Parco della Lettura sorge sull’area occupata dai binari adibiti allo scalo merci e alla manovra dei vagoni che percorrevano la tratta ferroviaria Aosta – Pré-Saint-Didier, costruita alla fine degli anni Venti per favorire lo sfruttamento delle miniere di Arpy e La Thuile.
Dal Parco è ancora ben visibile la storica stazione di Morgex, il cui elegante e caratteristico profilo ricorda L’Ôla del castello di Introd. Il ponte che costituisce ora l’ingresso Sud del Parco e sul quale è stata realizzata un’originale piazza sull’acqua serviva allora di collegamento fra la fabbrica di lavorazione del materiale minerario (oggi riconvertita in stabilimento delle acque minerali Monte Bianco) e la stazione stessa.
In occasione della fase partecipativa di progettazione del Parco, che ha visto il coinvolgimento di una trentina di bambini di Morgex, è emersa l’esigenza di dare nuova vita a questo luogo nel rispetto della sua memoria storica: i sentieri del Parco ricalcano così il tracciato dei vecchi binari ed un nuovo treno, completamente accessibile e inclusivo, accoglie i visitatori all’ingresso Est!