Il libro del momento

Parco
della lettura
di Morgex

 
 
 

Il libro del momento

 

Il Parco della Lettura si rinnova periodicamente nei contenuti grazie all’adozione di un “libro-guida” sempre diverso: ogni semestre scegliamo un capolavoro della letteratura per ragazzi, che fornisce parole e spunti per tutte le attività di gioco nel Parco e sul sito web.

Per l’inaugurazione del Parco della Lettura vi proponiamo di seguire le orme di Elzéard Bouffier e di lasciarvi trasportare dalla poesia de “L’uomo che piantava gli alberi”.



“L’uomo che piantava gli alberi”

Jean Giono - 1953

 

Ambientato in una Provenza desertica e selvaggia, battuta da un vento brutale, questo racconto di Jean Giono mette in luce quanto la determinazione e l’impegno di ogni singolo uomo possano fare per migliorare le condizioni di vita sul pianeta.
Mentre i suoi compaesani pensano soltanto a scontrarsi fra loro e a tagliare gli ultimi alberi della loro arida terra, Elzéard Bouffier inizia a selezionare ghiande e semi, pianta querce, betulle e faggi, alleva api: alla Prima Guerra Mondiale ne segue una Seconda, senza che egli se ne accorga, intento com’è nella sua opera di rimboschimento. Grazie al suo lavoro inarrestabile e alla sua generosa risolutezza, la Provenza torna ad essere un posto in cui è bello vivere.
A Elzéard Bouffier non interessa raccontare ciò che sta facendo, ma preme invece continuare a piantare alberi e selezionare le essenze più adatte per i diversi tipi di terreno che incontra. Solo due persone conoscono il mistero della nuova foresta e gli sforzi enormi cui ha dovuto far fronte il pastore, silenzioso e paziente. Tutti gli altri ignorano il suo lavoro.
Elzéard Bouffier non è mai esistito: è un personaggio nato dalla fantasia di Jean Giono, che con questo racconto si riprometteva di “faire aimer à planter les arbres” (far amare piantare alberi).
Questo racconto del 1953, che dimostra quanto la letteratura possa stimolare un profondo cambiamento, non è portatore soltanto di un messaggio ecologista, ma è anche un grande inno alla vita, all’umiltà, alla determinazione, al lavoro, alla pazienza.
Sono i valori in cui credono le persone che hanno ideato il Parco della Lettura. Sono i valori cui ci siamo ispirati progettando un’area verde inclusiva, accogliente, sostenibile; privilegiando essenze autoctone e materiali che richiedono scarse manutenzioni. Ma dando spazio anche alla poesia, all’arte, alla fantasia. Sono i valori che vi proponiamo di condividere e di trasmettere alle persone che vi circondano. Anche suggerendo loro la lettura de “L’uomo che piantava gli alberi”….

Intorno al libro

Suggerimento
Dal libro Frédéric Back ha tratto nel 1987 uno splendido cortometraggio di animazione. Il testo francese è letto da Philippe Noiret, quello italiano da Toni Servillo: entrambi hanno dato un’interpretazione magistrale al racconto di Giono, assicurandone una lettura integrale.

A scuola
In classe il testo di Giono si presta benissimo a una lettura condotta dall’insegnante di italiano con quello di scienze! E perché non fissare i contenuti con un disegno realizzato a partire da foglie e semi? Audio lettura
Una lettura musicata può avvicinarci ai testi in maniera diversa rispetto a una lettura individuale e silenziosa, facendocene scoprire altre sfumature.
Ecco alcuni estratti dal libro di Giono!
Età di lettura
Abbiamo proposto il testo di Giono sin dalle classi terza e quarta primaria: aiutati anche dalla versione pop-up del libro, gli studenti si sono dimostrati molto interessati alla storia e, con l’aiuto dell’insegnante, sono riusciti a superare le difficoltà del testo, che presenta un lessico piuttosto complesso e un periodare articolato.
Per invitare i più piccoli a farsi portatori del messaggio di Giono, potrebbe essere interessante proporre loro la lettura de Il giardino curioso di Peter Brown, in cui il protagonista che si prende cura di un’area abbandonata, improvvisandosi giardiniere, è un bambino!