Il libro del momento
 
 
 

Il libro del momento

 

Il Parco della Lettura si rinnova periodicamente nei contenuti grazie all’adozione di un “libro-guida” sempre diverso: ogni semestre scegliamo un capolavoro della letteratura per ragazzi, che fornisce parole e spunti per tutte le attività di gioco nel Parco e sul sito web.

Vedete quella lunga linea nel cielo? guardate meglio: non è la scia di un aereo, ma uno stormo di oche selvatiche, in perfetta formazione a V. Siete pronti a volare con loro?



“Il viaggio meraviglioso di Nils Holgersson”

Selma Lagerlöf - 1906

 

“Il meraviglioso viaggio di Nils Holgersson”, tradotto in oltre quaranta lingue, è il capolavoro di Selma Lagerlöf, prima donna insignita del Premio Nobel per la Letteratura, nel 1909. A oltre cento anni dalla sua pubblicazione resta un libro di grande attualità, che sorprende ancora i lettori per la freschezza del racconto e delle immagini: non solo i più piccoli, ai quali si rivolgeva innanzitutto la maestra svedese, ma anche i più grandi, conquistati dall’avventuroso viaggio di uno stormo di oche selvatiche attraverso il grande Nord, dalla delicatezza dell’amicizia che si instaura tra il discolo Nils e le sue nuove compagne, dagli incontri con animali e bambini che restano impressi nella memoria. Leggendolo si prova non solo il gusto di osservare le cose sotto diversi punti di vista, ma si avverte soprattutto una stretta contiguità fra uomo, mondo animale e mondo vegetale: qui il rispetto dell’ambiente è anzitutto rispetto reciproco, non è un precetto calato dall’alto, ma un’intima necessità.

Vero e proprio Bildungsroman, “romanzo di formazione”, il testo della Lagerlöf fa riscoprire anche ai grandi il coraggio, la solidarietà e la compassione. Tanto che, giunti all’ultima pagina, è difficile trattenere una lacrima…

Intorno al libro

Suggerimento
Dopo aver letto il libro, vi invitiamo a spostare il vostro punto di vista sulle cose che vi circondano partendo dalla suggestione di poter vedere il mondo dall’alto, e quindi cambiando non solo il punto di vista ma anche la scala di osservazione. Potreste per esempio costruire, da soli o con un lavoro di gruppo/famiglia, una mappa del vostro paese o di un paese ideale, facendo ricorso a un grande foglio da piegare diverse volte, come una cartina, e conservare in un cassetto: quando lo riaprirete, dopo un certo lasso di tempo, vedrete ancora le cose nello stesso modo? Se ogni membro del gruppo decidesse di lavorare singolarmente alla rappresentazione di un medesimo territorio, sarà interessante confrontare subito tutti i disegni e capire a quali elementi ciascuno attribuisce maggiore importanza.

Oppure potreste provare a raccontare - per iscritto o attraverso un disegno – uno dei vari episodi di cui si compone il libro cambiandone di volta in volta il protagonista: durante la lettura vi siete mai chiesti, per esempio, qual è il punto di vista della volpe Smirre?

A scuola
In classe la lettura del testo di Selma Lagerlöf può essere abbinato a diversi approfondimenti interdisciplinari e anche ad un’eventuale uscita didattica sulle tracce degli uccelli (e degli animali) migratori: bambine e bambini saranno affascinati dalla lunghezza e dalla difficoltà del viaggio affrontato ogni anno dalle oche selvatiche, ma anche dalle rondini e dalle sterne artiche! Presentazione del libro
Per scoprire il libro del momento, ecco una breve presentazione accompagnata anche dalla versione in LIS (lingua italiana dei segni)
Età di lettura
Abbiamo letto questo libro, nella versione proposta dagli Oscar Junior Mondadori, con gli allievi della quarta e quinta classe (scuola primaria), proponendo loro anche una riscrittura del testo atta alla sua trasposizione teatrale: un’altra idea per un bel progetto scolastico corale, visto che nel libro i “protagonisti” sono numerosi!

I più grandi potranno scoprire la versione integrale del libro nella traduzione proposta da Iperborea; per i piccoli esistono anche versioni ridotte e illustrate: consultate la nostra bibliografia!